CONVENZIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI DELL’INFANZIA

La Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia fu approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. Essa esprime un consenso su quali sono gli obblighi degli Stati e della comunità internazionale nei confronti dell’infanzia:

-Tutti i paesi del mondo (eccetto Somalia e Stati Uniti) hanno ratificato questa Convenzione.

-La Convenzione è stata ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176.

-Oggi aderiscono alla Convenzione 193 Stati.

-La Convenzione è composta da 54 articoli.

-La Convenzione è uno strumento giuridico e un riferimento a ogni sforzo compiuto in cinquant’anni di difesa dei diritti dei bambini.

La creazione della convenzione è ricordata ogni anno, il 20 novembre, con la commemorazione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

CLICCA QUI PER LEGGERE GLI ARTICOLI DELLA CONVENZIONE

convenzione sui diritti dei bambini

In classe, lavoriamo in coppia sulla Convenzione.

Leggiamo gli articoli e troviamo quelli che per noi sono fondamentali

Categorie: Classe quinta, diritti dei bambini | Tag: , , | Lascia un commento

Nobel per la pace 2014 a Malala Yousafza

Il premio all’adolescente pakistana «per la sua lotta contro la repressione dei bambini e dei giovani e per i diritti di tutti i bambini all’istruzione»

malala Jousafzai riceve il premio

Kailash Satyarthi, attivista indiano che si batte per i diritti dei bambini, e Malala Yousafzay, la 17enne pachistana che due anni fa fu ferita gravemente dai talebani per la sua lotta a favore dell’istruzione femminile, hanno ricevuto il Premio Nobel per la Pace 2014. Il comitato di Oslo fa sapere che il 60enne e la 17enne sono stati premiati “per la loro battaglia contro la repressione dei bambini e dei giovani e per il diritto di tutti i bambini all’educazione”. I giudici del Nobel hanno deciso di dedicare questa edizione del Premio alla lotta contro lo sfruttamento dei minori per fini economici: i bambini devono “andare a scuola e non essere sfruttati finanziariamente”, hanno scritto nelle motivazioni.

Sono onorata” per aver ricevuto il “prezioso” Nobel ha affermato e ha aggiunto che la notizia: “mi rende più forte e coraggiosa”. “Non credo che il Premio sia stato dato solo a me, ma a tutti i bambini che non hanno voce, ecco perché parlo a nome loro” ha aggiunto la studentessa. “Tutti i bambini”, ha proseguito la giovane pakistana, “hanno diritto a ricevere un’istruzione di qualità, a non soffrire per il lavoro minorile, per la tratta degli esseri umani. Hanno il diritto di essere felici”.

Malala-Yousafzai-

… In questi anni, l’impegno di Satyarthi ha permesso di liberare almeno 80.000 bambini dalla schiavitù, favorendone la reintegrazione sociale.

La 17enne Malala Yousafzay, oltre ad essere uno dei simboli dei diritti dei minori, è stata premiata anche perché ha vissuto sulla propria pelle la violenza dello sfruttamento e della violazione dei diritti dei bambini: ”Nonostante la sua giovane età – osserva il Comitato – Malala Yousafzay già da anni combatte per i diritti delle bambine all’educazione e ha dimostrato con l’esempio che i giovani possono anche loro contribuire a migliorare la situazione. E lo ha fatto nelle circostanze più pericolose: attraverso la sua battaglia eroica, è diventata una voce guida per i diritti dei bambini all’educazione”. Malala diventa così la più giovane persona ad aver ricevuto il premio. Malala è diventata famosa per la sua decisione di donare, a soli 11 anni, il suo diario scritto in urdu alla Bbc, dove raccontava la vita di una bambina sotto il regime talebano nella Valle di Swat. Per questo suo impegno nella lotta per i diritti delle bambine in Pakistan, subì un attacco da parte di guerriglieri taliban: il 9 ottobre 2012, mentre tornava da scuola in bus, un miliziano salì sul mezzo e sparò due colpi che la colpirono alla testa e al collo “non perché lottava i favore dell’istruzione femminile – dichiareranno i Taliban pakistani successivamente – ma perché faceva propaganda contro di noi e contro la Sharia”. L’allora 15enne venne trasportata d’urgenza all’ospedale di Peshawar e poi trasferita in condizioni critiche a Birmingham, dove venne operata e salvata. Da quel momento in poi, il suo attivismo subì un’accelerata: storico il suo discorso alle Nazioni Unite del 12 luglio 2013. Per il suo impegno, la giovanissima pakistana ha ricevuto, l’anno scorso, il Premio Sakharov per la libertà di pensiero.

malala jousafzaiRISPONDI ALLE DOMANDE:

  • Che premio ha vinto Malala Yousafzay
  • Di che nazionalità è?
  • Quanti anni ha?
  • Qual è il motivo della sua lotta?
  • A chi ha dedicato il premio?
  • Chi ha vinto il premio insieme a lei?
  • Cosa le successe di grave due anni fa?
  • Cosa pensano sia giusto i giudici del Nobel, per i bambini di tutto il mondo?
  • Quanti bambini ha liberato Malala grazie al suo impegno?
  • Cosa ha donato alla BBC all’età di 11 anni?
  • Secondo te, che significato ha la parola CORAGGIO? Pensi che Malala sia stata coraggiosa? Perché?

 

CONOSCI QUESTI LOGHI? Racconta…

unicef onu

Categorie: Classe quinta, diritti dei bambini, News | Tag: , , , , | 3 commenti

INCONTRO CON L’AUTORE

STEFANO BORDIGLIONI

Dal suo sito www.bordiglioni.com

Stefano Bordiglioni

Dice di sé: Ho 49 anni e lavoro come insegnante in una scuola elementare di Forlì.   Mi sono laureato in pedagogia a Bologna, con una tesi sperimentale sulla creatività infantile.  Ho lavorato in gioventù in un albergo di proprietà della mia famiglia.

Per studio o per turismo, ho visitato diversi paesi in tutto il mondo, fra i quali molti paesi europei, il Messico, la Cina, la Polinesia, l’India, il Botswana, il Nepal, l’Egitto, il Marocco ed altri ancora.

La stessa curiosità che mi ha spinto a viaggiare, mi ha portato anche sott’acqua: possiedo infatti un brevetto da istruttore ed ho effettuato immersioni un po’ in tutti i mari del mondo.

Da qualche anno, per una serie di fortunate combinazioni, ho iniziato a scrivere favole, racconti e storie per ragazzi. Nell’arco di pochi anni (1996-2004), molte di queste mi sono state pubblicate da Einaudi Ragazzi, Einaudi Scuola, E.Elle, Emme ed altri editori di narrativa per l’infanzia.

Con le mie pubblicazioni o con racconti ho vinto in questi anni diversi premi letterari e concorsi, fra i quali il premio intitolato a Gianni Rodari, il premio Hans Christian Andersen-Baia delle Favole ed il premio Colette Rosselle della fondazione Bassi Montanelli di Fucecchio.

Ho anche prodotto, in collaborazione con alcune colleghe, due libri di lettura per la scuola elementare (3a-4a-5a) ed un libro per le vacanze dalla prima alla quinta. Ho scritto anche per il teatro: per la compagnia del teatro dell’arca di Forlì ho sceneggiato la “Guerra alla grande melanzana”, nel 1998 per il teatro per ragazzi. Per la televisione ho scritto i testi della trasmissione ZONA FRANKA, un gioco interattivo per ragazzi in onda al pomeriggio su RAI 3 dall’ottobre 2000 al giugno 2002.

Cominciamo a conoscerlo..

e ancora…

infine…

Questa la bibliografia che prenderemo in considerazione per l’incontro che si svolgerà nel prossimo mese di novembre:

I pirati del galeone giallo 
Marchio: Edizioni EL
Collana: Le letture
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Frasca Simone
Età: 10+
Lontano dagli occhi, lontano dal cuore 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Da Re Giovanni
Età: 9+
Il giornale delle favole 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Bongini Barbara
Età: 9+
Il giro del mondo in 28 e-mail 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Ferrari Antongionata
Età: 9+

Ed. CDR: “PICCOLO MANUALE DI ETOLOGIA SCOLASTICA”.

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: ” SCHERZI, ISTRUZIONI PER L’USO”

Einaudi Ragazzi/Storie e Rime: “LA CONGIURA DEI CAPPUCCETTI”

Einaudi Ragazzi / Prose e Rime: “GUERRA ALLA GRANDE MELANZANA”

Elle / Letture : “I FANTASMI DEL CASTELLO “

Einaudi Scuola : “DAL DIARIO DI UNA BAMBINA TROPPO OCCUPATA”

Editrice Tredieci: “IL TESORO DEGLI AZTECHI”;

Elle / Letture : ” IL MOSTRO MANGIATUTTO”.

Einaudi Ragazzi / Prose e Rime : ” SCUOLAFORESTA”

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: “SEBASTIANO E I SOGNI”

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: “TESEO E IL MOSTRO DEL LABIRINTO”

Einaudi Ragazzi/Scaffale d’oro: “UN PROBLEMA È UN BEL PROBLEMA”

Elle/ Lettere e Diari: “DIARIO DI GIULIO-TOP SECRET”

Einaudi Ragazzi/Storie e Rime: “LA MACCHINA PAR-PEN”

Elle/ Lettere e Diari: “IL GIRO DEL MONDO IN 28 E-MAIL”

Categorie: Classe quinta, incontro con l'autore, Lingua italiana | Tag: , , , , | 3 commenti

EMOZIONE DI GIOIA

Finalmente anche noi di 5B abbiamo la LIM. Siamo feliciiiiiiiiiiii

5B ascuolaconnoi

Categorie: Classe quinta | Tag: , , , | Lascia un commento

EMOZIONI

primo giorno di scuola

Cari ragazzi…

il primo giorno di scuola è passato nella gioia di ritrovarsi per l’ultimo anno.

Riflettiamo insieme sulle emozioni che abbiamo provato, scrivendo

una pagina di diario

in cui raccontiamo…

Testo

scrivi una pagina del tuo diario personale in cui racconti:

  • le emozioni che hai provato, descrivendole una a una
  • per ciascuna emozione racconta cosa l’ha provocata
  • come ti sei sentito (reazioni fisiche, i tuoi pensieri)
  • quanto è durata
  • come l’hai superata.
  • Alla fine concludi spiegando cosa ti aspetti da quest’anno scolastico.

Prova a creare un emoticon che esprima nel complesso le tue emozioni del primo giorno di scuola.

emozioni ascuolaconnoi

In classe poi leggeremo alcuni lavori realizzati, che saranno pubblicati nel nostro diario di bordo.

Buona scrittura a tutti

Teacher

Categorie: Classe quinta, Educazione all'affettività, scrittura | Tag: , , , , , | Lascia un commento

TU CHIAMALE SE VUOI… EMOZIONI

Cari ragazzi,

eccoci pronti per una nuova avventura insieme…

L’ultima da trascorrere nella scuola primaria… Eh sì… Crescere è bello se si pensa che nulla si perde, basta saper costruire capienti valigie ove porre tutti i ricordi più belli, le emozioni più intense, le persone più care, e portarle sempre con noi… Valigie leggere dotate di ali che ci seguono ovunque noi andiamo, qualsiasi strada noi imbocchiamo, e che ci rendono più forti e infinitamente preziosi…

La preparazione di questo bagaglio è ciò che noi insegnanti quest’anno vorremmo fare con voi… Fermeremo i ricordi, le emozioni, i volti delle persone care e troveremo una sistemazione nella vostra valigia, per aprirla al bisogno nel corso della vostra vita.

In questi primi giorni di scuola avremo il piacere di

RITROVARCI

e di rivivere insieme le nostre EMOZIONI positive e negative, per saperci riconoscere al di là del nostro aspetto fisico,  ma perché abbiamo tutti lo stesso CUORE CHE BATTE

Vi proponiamo qui una serie di materiali da utilizzare in classe… nel piacere di condividere con voi una tappa di vita importante…

a domani, cari tutti,

teacher

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

BATTICUORE

A volte, dentro il cuore, d’improvviso,
si mette a battere furiosamente,
e batte, batte forte, tormentoso:
metti una mano sul petto: si sente.

Cos’è? Perché risuona quel tamburo?
Scoppia la guerra? Una rivoluzione?
Nessuna guerra o battaglia davvero:
il cuore batte per un’emozione.

Un’emozione oppure una stanchezza:
il cuore dà un segnale, dà un avviso,
basta un po’ di paura, un po’ di stizza,
o che qualcuno ti abbia sorriso.

Il cuore batte sempre, per fortuna,
ma qualche volta batte un po’ più forte
perché qualcosa, dentro, ti emoziona:
pericolo di vita, non di morte.

Roberto Piumini
“Batticuore e altre emozioni”-Giunti

 

 

 

 acrostici emozioni quinta B

acrostici emozioni quinta A

 

Categorie: Classe quinta, Educazione all'affettività | Tag: , , , , , , , , | 4 commenti

Si riparte…

Ragazzi… siete pronti?

Mancano 5 giori all’inizio della scuola.

A presto…

Teacher

 

Categorie: News | Tag: | Lascia un commento

BUONE VACANZE

A SCUOLA CON NOI

Categorie: classe quarta | 3 commenti

I nostri menù

Lavorando nell’educazione alimentare, abbiamo cercato in coppia di stendere un menù che preveda 5 pasti giornalieri. Siamo partiti dalle nostre abitudini, dai nostri gusti e dalle informazioni studiate in scienze sui principi alimentari.

Ecco i nostri lavori:

COLAZIONE

Latte e cereali

fette biscottate con marmellata

un piccolo frutto

MERENDA A SCUOLA

una mela

un succo

PRANZO

una porzione di insalata

spaghetti al pomodoro

MERENDA A CASA

frullato alla banana

CENA

fetta di vitello al forno

melanzane alla griglia

Chef : Andrea e Nicolò

COLAZIONE

mezza tazza di latte caldo con cereali

un bicchiere di frullato alla banana

MERENDA A SCUOLA

un pacchetto di crecker

un succo di frutta

PRANZO

fusilli al ragù 

carote grattugiate

MERENDA A CASA

spremuta di arancia

panino con prosciutto cotto e formaggio Asiago stagionato

CENA

minestra di carote e patate con sale e olio

scampi alla griglia con un pizzico di sale

Chef: Giorgio e Nardox

COLAZIONE

6 biscotti con latte di soia, miele e cacao in polvere

mela

MERENDA A SCUOLA

una banana

PRANZO

pennette al kamut con sugo di pomodoro, con filo d’olio extravergine di oliva

melanzane alla griglia

due fettine di Asiago dolce fresco

MERENDA A CASA

 un pacchetto di creker

una carota sgranocchiata

CENA

filetto di merluzzo al vapore, con filo d’olio e limone

pane

zucchine alla griglia

Chef: Simone e Fabio

COLAZIONE

sei biscotti 

una tazza di latte bianco

una pera

MERENDA A SCUOLA

 crecker e succo di frutta

PRANZO

zucchine grigliate

salmone grigliato

pane

MERENDA A CASA

grissini e tè senza zucchero

CENA

pennette al pesto alla genovese

insalata verde

macedonia di frutta

Chef: Alex e Piercarlo

COLAZIONE

tre fette biscottate con marmellata all’albicocca

un bicchiere di spremuta d’arancia

tè caldo

MERENDA A SCUOLA

crecker

succo alla pesca

PRANZO

spaghetti con il tonno

insalata di pomodori

MERENDA A CASA

 Yogurt alla fragola

CENA

bistecca di manzo alla griglia con sale e limone

purè di patate

Chef: Silvia e Noemi

COLAZIONE

latte bianco 

fette biscottate con marmellata di fragole

spremuta fresca d’arancia

MERENDA A SCUOLA

 crecker

succo all’ananas

PRANZO

fettuccine al pomodoro

insalata di pomodori

MERENDA A CASA

carote da sgranocchiare

CENA

tagliata di manzo con pepe, limone e prezzemolo

patate arroste

Chef: Akosua e Francy

COLAZIONE

4 biscotti

mezza tazza di latte scremato

spremuta di arancia

MERENDA A SCUOLA

uva

PRANZO

spaghetti al pomodoro e origano

insalata di mais

MERENDA A CASA

frullato di frutta di stagione

CENA

zuppa di verdura

filetto di orata saltata in padella con filo d’olio  e limone

patate al forno

Chef: Chiara e Rachele

COLAZIONE

due fette biscottate integrali con marmellata alla pesca

spremuta di agrumi

tazza di latte caldo e cacao leggermente zuccherato

MERENDA A SCUOLA

macedonia di frutta

PRANZO

fusilli al pomodoro e parmigiano reggiano

insalata mista di indivia, carote, pomodori e broccoli.

MERENDA A CASA

yogurt ai frutti di bosco con polline

succo ACE

CENA

purè di patate

trancio di salmone ai ferri con limone e basilico

zucchine fritte

Chef: Giulia e Camilla

COLAZIONE

spremuta d’arancia

bicchiere di latte caldo

4 biscotti

MERENDA A SCUOLA

una mela

crecker

PRANZO

fusilli al tonno

piselli al forno

MERENDA A CASA

macedonia di frutta

yogurt alla fragola

CENA

bistecca di vitello alla brace

insalata con pomodorini

patate al forno

Chef: Anna e Andjela

COLAZIONE

latte caldo

5 biscotti ai cereali

2 fette biscottate con marmellata di mirtilli

MERENDA A SCUOLA

una mela

crecker integrali

PRANZO

bigoli al ragù con parmigiano reggiano

insalata di pomodori, lattuga

MERENDA A CASA

macedonia di frutta

CENA

patate al vapore

filetto di merluzzo al forno

fagiolini conditi

Chef: Sara e Giorgia U.

COLAZIONE

latte con cereali integrali

una mela

MERENDA A SCUOLA

Panino con il prosciutto cotto

succo all’ananas

PRANZO

Spaghetti al ragù

insalata di pomodori

MERENDA A CASA

Frappè alla fragola

CENA

insalata di zucchine e carote al vapore

faraona alle castagne

pane

Chef: Giorgia C.-  Ana

Categorie: classe quarta, italiano, scrittura | Tag: | Lascia un commento

IL MIO PIATTO PREFERITO

Oggi iniziamo il nostro percorso di educazione alimentare con un  bel testo…. dal titolo :

Il mio piatto preferito

Segui la traccia di lavoro:

* Qual è?
* quando lo mangi, cosa provi?
* quanto spesso lo mangi?
* chi te lo prepara?
* piace solo a te?
* pensi che ti faccia bene?
* cerca di scrivere la procedura di preparazione: ingredienti, esecuzione,  modalità di cottura.
* Disegnalo.

 

Buon lavoro a tutti…

Teacher

 

Categorie: classe quarta, italiano, scrittura | Tag: , , , , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com. The Adventure Journal Theme.

Esposizione Artistica

Arte e immagine di A scuola con noi

La nostra Storia

Materiali di studio

teacher

Lim e dintorni

un blog sull'uso delle lavagne multimediali

teacher

teacher

teacher

teacher

Parole in gioco

giocar con la poesia

Maestra Elisa

Appuntiamoci cio' che c'e' di buono...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 29 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: