italiano

INCONTRO CON L’AUTORE: STEFANO BORDIGLIONI

Scrivi un testo resoconto dell’esperienza d’incontro con l’autore Stefano Bordiglioni, svoltasi in auditorium martedì 18 novembre. Segui la traccia:

  • EVENTO: Chi, dove, quando, perché
  • EMOZIONI provate nell’attesa dell’incontro.
  • COME si è svolto l’incontro: com’era allestito l’auditorium, come si è presentato l’autore, che linguaggio ha usato, come rispondeva il pubblico.
  • EMOZIONI provate durante l’incontro.
  • BIOGRAFIA: notizie relative alla vita dell’autore.
  • BIBLIOGRAFIA: notizie relative alle sue opere.
  • COSA ti ha colpito tra ciò che è accaduto durante l’incontro.
  • EMOZIONI provate al termine dell’incontro
  • Se tu avessi la possibilità di fargli avere un messaggio, cosa gli diresti?

Nello spazio del nostro diario di bordo, sarà pubblicato uno dei testi prodotti.

Categorie: Classe quinta, incontro con l'autore, scrittura | Tag: , , , , , | Lascia un commento

INCONTRO CON L’AUTORE

STEFANO BORDIGLIONI

Dal suo sito www.bordiglioni.com

Stefano Bordiglioni

Dice di sé: Ho 49 anni e lavoro come insegnante in una scuola elementare di Forlì.   Mi sono laureato in pedagogia a Bologna, con una tesi sperimentale sulla creatività infantile.  Ho lavorato in gioventù in un albergo di proprietà della mia famiglia.

Per studio o per turismo, ho visitato diversi paesi in tutto il mondo, fra i quali molti paesi europei, il Messico, la Cina, la Polinesia, l’India, il Botswana, il Nepal, l’Egitto, il Marocco ed altri ancora.

La stessa curiosità che mi ha spinto a viaggiare, mi ha portato anche sott’acqua: possiedo infatti un brevetto da istruttore ed ho effettuato immersioni un po’ in tutti i mari del mondo.

Da qualche anno, per una serie di fortunate combinazioni, ho iniziato a scrivere favole, racconti e storie per ragazzi. Nell’arco di pochi anni (1996-2004), molte di queste mi sono state pubblicate da Einaudi Ragazzi, Einaudi Scuola, E.Elle, Emme ed altri editori di narrativa per l’infanzia.

Con le mie pubblicazioni o con racconti ho vinto in questi anni diversi premi letterari e concorsi, fra i quali il premio intitolato a Gianni Rodari, il premio Hans Christian Andersen-Baia delle Favole ed il premio Colette Rosselle della fondazione Bassi Montanelli di Fucecchio.

Ho anche prodotto, in collaborazione con alcune colleghe, due libri di lettura per la scuola elementare (3a-4a-5a) ed un libro per le vacanze dalla prima alla quinta. Ho scritto anche per il teatro: per la compagnia del teatro dell’arca di Forlì ho sceneggiato la “Guerra alla grande melanzana”, nel 1998 per il teatro per ragazzi. Per la televisione ho scritto i testi della trasmissione ZONA FRANKA, un gioco interattivo per ragazzi in onda al pomeriggio su RAI 3 dall’ottobre 2000 al giugno 2002.

Cominciamo a conoscerlo..

e ancora…

infine…

Questa la bibliografia che prenderemo in considerazione per l’incontro che si svolgerà nel prossimo mese di novembre:

I pirati del galeone giallo 
Marchio: Edizioni EL
Collana: Le letture
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Frasca Simone
Età: 10+
Lontano dagli occhi, lontano dal cuore 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Da Re Giovanni
Età: 9+
Il giornale delle favole 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Bongini Barbara
Età: 9+
Il giro del mondo in 28 e-mail 
Marchio: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Autore: Bordiglioni Stefano
Illustratore: Ferrari Antongionata
Età: 9+

Ed. CDR: “PICCOLO MANUALE DI ETOLOGIA SCOLASTICA”.

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: ” SCHERZI, ISTRUZIONI PER L’USO”

Einaudi Ragazzi/Storie e Rime: “LA CONGIURA DEI CAPPUCCETTI”

Einaudi Ragazzi / Prose e Rime: “GUERRA ALLA GRANDE MELANZANA”

Elle / Letture : “I FANTASMI DEL CASTELLO ”

Einaudi Scuola : “DAL DIARIO DI UNA BAMBINA TROPPO OCCUPATA”

Editrice Tredieci: “IL TESORO DEGLI AZTECHI”;

Elle / Letture : ” IL MOSTRO MANGIATUTTO”.

Einaudi Ragazzi / Prose e Rime : ” SCUOLAFORESTA”

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: “SEBASTIANO E I SOGNI”

Einaudi Ragazzi–Storie e Rime: “TESEO E IL MOSTRO DEL LABIRINTO”

Einaudi Ragazzi/Scaffale d’oro: “UN PROBLEMA È UN BEL PROBLEMA”

Elle/ Lettere e Diari: “DIARIO DI GIULIO-TOP SECRET”

Einaudi Ragazzi/Storie e Rime: “LA MACCHINA PAR-PEN”

Elle/ Lettere e Diari: “IL GIRO DEL MONDO IN 28 E-MAIL”

Categorie: Classe quinta, incontro con l'autore, Lingua italiana | Tag: , , , , | 3 commenti

C’É POST@ PER TE

C’É POST@ PER TE
Scrivi un’E-mail a un/a tuo/a compagno/a di classe. In questo messaggio devi esprimere alcune considerazioni positive su di lui/lei (che cosa trovi di bello e positivo del suo carattere, del suo modo di relazionarsi con gli altri…). Quando tutti avranno terminato il lavoro ognuno si alzerà (uno alla volta) e consegnerà il messaggio al compagno di classe. C’ É POST@ PER TE

Categorie: classe terza, italiano, scrittura | Tag: , , , , , | Lascia un commento

In questi ultimi giorni lavoreremo sull’amicizia, così da poterci portare in vacanza un pezzetto dei nostri amici, che saranno sempre con noi…

«Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità».

Madre Teresa di Calcutta

«Un amico è una persona con cui posso essere sincero: in sua presenza posso pensare ad alta voce».

Ralph Waldo Emerson

Scrivi 15 nomi comuni che hanno attinenza con l’amicizia:

  1. cuore
  2. affetto
  3. passione
  4. consigli
  5. simpatia
  6. coraggio
  7. felicità
  8. fedeltà
  9. pace
  10. musica
  11. allegria
  12. abbraccio
  13. generosità
  14. verità
  15. compagnia

Trova 10 verbi sull’amicizia, al tempo futuro semplice, 1 persona singolare:

  1. perdonerò
  2. accarezzerò
  3. sognerò
  4. continuerò
  5. abbraccerò
  6. giocherò
  7. amerò
  8. incoraggerò
  9. mi fiderò
  10. abbaglierò
  11. volerò

Scrivi 10 aggettivi qualificativi al tuo migliore amico:

  1. gustoso
  2. sorridente
  3. generoso
  4. magico
  5. splendente
  6. affettuoso
  7. fantastico
  8. attivo
  9. importante
  10. comprensivo

Costruiamo poi una bella valigia con il cartoncino; ogni compagno, a turno, ci inserirà un pensiero felice per ciascuno di noi, cercando di mettere in luce tutti i nostri pregi.

Categorie: classe terza, italiano, scrittura | Tag: , , , | Lascia un commento

UN ANNO FANTASTICO

La fine dell’anno scolastico è vicina e oggi proveremo a scrivere un testo che faccia un bilancio, speriamo positivo.

Seguiamo la traccia e scriviamo un testo argomentativo individuale:

  • Che classe hai frequentato?
  • Valutazione globale dell’anno trascorso.
  • Esperienze positive riferite a successi  personali o della
  • Esempi di attività svolte positive e piacevoli
  • Difficoltà incontrate nell’ambito scolastico.
  • Esperienze positive con i compagni
  • Esperienze negative o problematiche con alcuni compagni (se ci sono state)
  • Prepara una valigia che ti possa accompagnare l’anno prossimo: cosa inserisci?
  • Concludi indicando aspettative e timori per la classe quarta.

Rileggi bene il testo, correggi l’ortografia e la forma.

Concludi disegnando l’esperienza che più ti ha colpito.

Buon lavoro a tutti

Teacher

vai  su  diario di bordo per vedere i nostri lavori…

Buona lettura…

Categorie: classe terza, italiano, News, scrittura | Tag: , , , | Lascia un commento

IL POPOLO DEGLI YANOMAMI

1

Oggi abbiamo incontrato un’esperta che ha vissuto un’ importante esperienza qualche tempo fa nella foresta amazzonica. Giulia fu chiamata in aiuto con la sua equipe per aiutare il popolo degli Yanomami, che in quel periodo era stato colpito da un’epidemia di parotite ( i nostri orecchioni). Tale virus stava uccidendo tutti i bambini e così alcuni medici italiani furono invitati dai padri salesiani e accorsero in loro aiuto.

Gli Yanomami vivono a nord del Rio Negro, segnato in viola

Il racconto dell’esperienza ci ha colpito molto e nei prossimi giorni rifletteremo sull’importanza dell’opportunità che ci è stata offerta. La signora Giulia infatti, oltre che al racconto orale del suo viaggio, ci ha portato alcuni oggetti preziosissimi quanto rari e alcune diapositive che testimoniano la vita di quel popolo che ci sembra lontano non solo nello spazio, ma anche nel tempo.

Riportiamo qui alcune foto degli oggetti mostrati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scriveremo un testo informativo sul popolo degli Yanomami, corredato dalle nostre considerazioni.

Seguiteci…

Categorie: classe terza, intercultura, italiano, News, scrittura | Tag: , , , , , | 2 commenti

Testo informativo

Oggi in classe scriveremo un testo seguendo lo schema.

L’esperienza è stata talmente positiva che vale la pena ricordarla.

Grazie al Museo Zannato di Montecchio e al sistema museale Agno-Chiampo che hanno offerto questo servizio.

USCITA DIDATTICA AL COMPLESSO CULTUALE E FUNERARIO DI SOVIZZO

teachers

Categorie: classe terza, italiano, scrittura, storia | Tag: , , , , , | 2 commenti

GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO E DEL DIRITTO D’AUTORE

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, è un evento patrocinato dall’UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright.
A partire dal 1996, viene organizzata ogni anno il 23 aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo.

L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Il 23 aprile è stato scelto in quanto è il giorno in cui sono morti nel 1616 tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes, l’inglese William Shakespeare e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega.

Oggi, in classe, dedichiamo il nostro tempo alla lettura.

Ciascuno di noi porta il proprio libro preferito e ne regala un assaggio ai compagni.

Poi, in coppia, visioneremo i nuovi cataloghi delle case editrici per conoscere le novità che potremo trovare in libreria e in biblioteca e raccoglieremo i titoli preferiti in un opuscolo che porteremo con noi a fine giornata, dal titolo…

… IL LIBRO CHE VORREI…

Oggi… è una bella giornata… per crescere…

Buona lettura a tutti

Teacher

…Leggimi subito, leggimi forte
Dimmi ogni nome che apre le porte
Chiama ogni cosa, così il mondo viene
Leggimi tutto, leggimi bene
Dimmi la rosa, dammi la rima
Leggimi in prosa, leggimi prima

Bruno Tognolini

Categorie: classe terza, incontro con l'autore, News | Tag: , , , , | 1 commento

俳句 – Haiku

俳句 – Haiku

Pronti per la nostra nuova poesia?
Dopo le poesie in rima sulla primavera, vi lancio una nuova sfida. Ancora più difficile. Statene certi. Il nuovo gioco è:

“Scrivi il tuo haiku”

“E che cos’è un haiku?” chiederà qualcuno.
Diciamo che si tratta di un brevissimo ma intensissimo componimento poetico giapponese.

“Non mi hai detto nulla” insisterà il solito qualcuno. “Come si scrive?”

Allora… cominciamo…

L’haiku, pronuncia giapponese /haikɯ/ con tono basso su /ha/ e tono alto su /ikɯ/) è un componimento poetico nato in Giappone, composto da tre versi per complessive diciassette sillabe.
È caratterizzato dalla struttura in 3 versi:

5 sillabe

7 sillabe

5 sillabe

In ogni haiku è presente il kigo, cioè un elemento della natura legato alla stagione scelta per la poesia.

Nell’haiku il poeta fissa uno stato d’animo attraverso le immagini della natura che lo circonda. Tra i molti sentimenti presenti in un componimento i principali possono essere:

Sabi, il silenzio: il sentimento della solitudine, del distacco, della calma.

Wabi, l’imprevisto: lo stato d’animo prodotto da qualcosa di inaspettato che attira l’attenzione e risveglia dalla malinconia.

Yugen, il misterioso: lo stato d’animo prodotto dal fascino inspiegabile delle cose, il sentire un universo ‘altro’, colmo di misteriosa unità.

Eccone alcuni esempi:

Vecchio stagno

una rana si tuffa.

Rumore dell’acqua.

古池や蛙飛びこむ水の音

Stanco:

entrando in una locanda

fiori di glicine.

草臥て宿かる比や藤の花

Profumo bello

È primavera:

un fiore sboccia.

Tocco frusciante

Infinità di onde:

Voce di acqua.

In questo mondo

anche la vita della farfalla

è frenetica.

Questo è il lavoro di un vostro compagno di Tokyo della vostra età. A scuola ha scritto un Haiku e questo è il suo quaderno.

Ve la sentite di provare? Io l’ho fatto e mi è piaciuto tantissimo, ma voi potete fare certo di meglio.

“Come si gioca?”

Normalmente gli haiku non dovrebbero avere titolo ma questo a noi non interessa.

Mettetecelo pure e soprattutto includeteci la parola haiku, magari tra parentesi.

Questo permetterà agli altri di individuare subito di cosa stiamo parlando.

Provate, che aspettate…

sono sicura che ci prenderete gusto…..

parola di  teacher…

Qui trovate dei bellissimi lavori da consultare… Edizioni di classe “La banca delle emozioni”… vale la pena fermarsi un po’ e leggere…

Categorie: classe terza, italiano, poesia | Tag: , , , , , | Lascia un commento

AVVIO AL RIASSUNTO – 2

Un’altra tecnica che utilizzeremo per scrivere un riassunto è

DIVIDERE IL TESTO IN SEQUENZE

… procedendo così:

  • dividi il testo in sequenze, capoversi o paragrafi

  • per ogni sequenza scrivi una frase che la riassuma

  • riscrivi le frasi nell’ordine, collegandole in modo logico

Per dividere correttamente il testo in sequenze, devi individuare diversi elementi, primi tra i quali: i luoghi, i tempi ed i personaggi.
Ogni volta che entrerà in scena un nuovo personaggio si avrà una nuova sequenza. Potranno essere più o meno lunghe, a seconda della loro importanza.

Nello scrivere poi il riassunto cerca di utilizzare parole tue.

Al lavoro…

IL TOPO DI CITTA’ E IL TOPO DI CAMPAGNA

di Esopo

Un giorno il topo di città andò a trovare il cugino di campagna. Questo cugino era di modi semplici e rozzi, ma amava molto l’amico di città e gli diede un cordiale benvenuto. Lardo e fagioli, pane e formaggio erano tutto ciò che poteva offrirgli, ma li offrì volentieri.

CAMBIO SEQUENZA

Il topo di città torse il lungo naso e disse: – Non riesco a capire, caro cugino, come tu possa tirare innanzi con un cibo così misero ma certo, in campagna non ci si può aspettare di meglio. Vieni con me, ed io ti farò vedere come si vive. quando avrai trascorso una settimana in città, ti meraviglierai di aver potuto sopportare la vita in campagna!

CAMBIO SEQUENZA

Detto fatto, i due topi si misero in cammino e arrivarono all’abitazione del topo di città a notte tarda.

CAMBIO SEQUENZA

– Desideri un rinfresco, dopo un viaggio così lungo? – domandò con cortesia il topo di città; e condusse l’amico nella grande sala da pranzo. Qui trovarono i resti di un ricco banchetto e si misero subito a divorare dolci, marmellata e tutto quello che c’era di buono.

CAMBIO SEQUENZA

Ad un tratto udirono dei latrati.
– Che cos’è questo? – chiese il topo di campagna.
– Oh, sono soltanto i cani di casa – rispose l’altro.
– Soltanto! – esclamò il topo di campagna. – Non amo questa musica, durante i pasti. -In quell’istante si spalancò la porta ed entrarono due enormi mastini: i due topi ebbero appena il tempo di saltar giù e di correre fuori.

CAMBIO SEQUENZA

– Addio, cugino – disse il topo di campagna.
– Come! Te ne vai così presto? – chiese l’altro.
– Si – replicò il topo di campagna:  “Meglio lardo e fagioli in pace che dolci e marmellata nell’angoscia.”

ORAZIO

Illustra ogni sequenza con un disegno.

Scrivi con parole tue, il riassunto.

Buon lavoro                                                                                                       Teacher

Categorie: classe terza, italiano, News, scrittura | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Esposizione Artistica

Arte e immagine di A scuola con noi

La nostra Storia

Materiali di studio

Lim e dintorni

un blog sull'uso delle lavagne multimediali

Parole in gioco

giocar con la poesia

Maestra Elisa

Appuntiamoci cio' che c'e' di buono...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: