Aspettando il Natale

indexindex9index0index2

Annunci
Categorie: Classe prima, News | Tag: , , , | Lascia un commento

P come… Pesce

index3

IL NOSTRO PESCIOLINO OCCHIONE…

SALUTA LUPETTO DAL LAGO GHIACCIATO DELLA MARMOLADA…

Categorie: Classe prima, italiano, News | Tag: , , , , | Lascia un commento

Pace

Speriamo che finiscano tutte le guerre e che ci si possa stringere la mano in pace.

Categorie: Classe prima, educazione alla cittadinanza, News | Tag: , , , , | 1 commento

La lettera R

R    COME …. RANA

20151110_081641090_iOS

 

 

20151110_081541907_iOS

IN BRAILLE punti 1-2-3-5

20151110_081657936_iOS

Categorie: Classe prima, italiano | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Mandala d’autunno

Esposizione Artistica

Questi i fantastici lavori della classe 1D.

Realizzati con foglie pressate, colla e… tanta fantasia…

View original post

Categorie: News | Lascia un commento

A come… AUTUNNO

20150929_094123

Nel nostro diario di bordo alcuni lavori svolti in storia sull’autunno.

Per chi oggi era assente, se vuole recuperare…

Categorie: Classe prima, storia | Tag: , , | Lascia un commento

LA LETTERINA A

Categorie: Classe prima | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

UNA NUOVA AVVENTURA

Difficile non continuare a scrivere…

Do il benvenuto ai miei nuovi alunni di classe prima, con un bel racconto che abbiamo scritto per loro…

eccolo…

 

 

UN LUPO CORAGGIOSO

 

 

C’era una volta, lassù, tra le montagne alte dell’altopiano di Asiago… un piccolo lupo, di nome LUPETTO…

Era un lupo molto curioso, che fin da quando era piccolo, aveva sempre detto alla sua mamma lupa che avrebbe voluto andare a scuola.

  • Ma non puoi, figlio mio! Solo i bambini fatti di carne e pelle e ossa e capelli e piccoli dentini possono andare a scuola. Tu sei un Lupo. Forse potrai andare alla scuola dei  lupi cattivi per imparare a cacciare, a far paura, a costruirti una tana, insomma a fare tutte le cose che i lupi sanno fare.

Lupetto sapeva che la mamma aveva ragione, però non riusciva a rinunciare al suo sogno: lui non voleva imparare a cacciare i poveri animaletti del bosco, non voleva imparare ad affilare i suoi denti per spaventare le altre creature; lui voleva imparare a leggere e a scrivere, perché amava le storie e raccoglieva tutti i libri che trovava a volte dimenticati nel bosco da qualche bambino di passaggio.

Un giorno, mentre camminava nel bosco in cerca di more selvatiche (Lupetto infatti era vegetariano) trovò per terra, nascosto tra l’erbetta, un invito, che diceva: CARI BAMBINI DI CLASSE PRIMA, SIETE INVITATI AL PRIMO GIORNO DI SCUOLA MERCOLEDI’ 16 SETTEMBRE PRESSO LA SCUOLA PRIMARIA DAMIANO CHIESA DI SOVIZZO. NON MANCATE.

Lupetto non stava più nella pelliccia: chi aveva perduto quell’invito? Sicuramente un bambino. E ora, come poteva fare? Una cosa era certa: lui ci voleva andare.

Così ebbe una bella idea: se lui avesse conosciuto i bambini di Sovizzo, certamente, con il loro aiuto, avrebbe imparato a leggere e a scrivere.

Così iniziò ad organizzarsi per il viaggio. Chiese aiuto alla sua mamma per preparare una cosa speciale per questi bimbi, e lei si mise subito al lavoro: forbici, ago, filo e tanto amore.

Quando tutto fu pronto, preparò lo zaino e, di notte, partì (i lupi, si sa, viaggiano di notte perché nel buio vedono meglio).

Corse velocemente giù dalla montagna fino ad arrivare alla scuola di Sovizzo.

Arrivò all’alba.

Bussò alla porta della scuola, ma i bidelli scapparono terrorizzati: “Aiuto, un lupo… mangerà di sicuro tutti i bambini… Si salvi chi puòòòò….”

Lupetto allora disse a voce alta: “Non scappate, sto cercando i bambini di prima. Non voglio mangiarli, volo solo conoscerli”.

Il bidello più coraggioso, il signor Luigi, si avvicinò a Lupetto e si offrì di aiutarlo. Lupetto gli porse il prezioso pacco che la mamma gli aveva confezionato chiedendo di portarlo in auditorium e di metterlo in un posto sicuro.

Poi abbracciò il signor Luigi e se ne andò felice, in attesa del suo prossimo viaggio alla scuola primaria di Sovizzo

(Nel pacco c’è una lettera):

 

CARI BAMBINI DI PRIMA,

SONO LUPETTO, UN PICCOLO LUPO CHE VORREBBE VENIRE A SCUOLA CON VOI.

SO CHE PERO’ I BAMBINI HANNO TANTA PAURA DEI LUPI, E QUINDI VORREI STARE CON VOI, MA DA LONTANO. QUALCHE VOLTA VERRO’ A TROVARVI MA DOVETE PROMETTERMI CHE NON VI SPAVENTERETE.

MI PIACEREBBE CHE VOI MI AIUTASTE A REALIZZARE UN SOGNO: VORREI IMPARARE A LEGGERE, A SCRIVERE e a conoscere io numeri COME VOI.

SE OGNI TANTO MI MANDATE UNA LETTERA PER RACCONTARMI COSA STATE FACENDO, IO ESEGUIRO’ TUTTI I VOSTRI LAVORI PER IMPARARE CON VOI.

IN CAMBIO VORREI ANCH’IO INSEGNARVI QUALCOSA…

VORREI INSEGNARVI A ESSERE CORAGGIOSI.

SE POI VORRETE CHE VI INSEGNI ALTRE COSE, DITELO ALLE VOSTRE MAESTRE, CHE LORO ME LO FARANNO SAPERE.

PER RINGRAZIARVI VI LASCIO UNA SORPRESA CHE HO PREPARATO INSIEME ALLA MIA MAMMA.

L’ABBIAMO REALIZZATA CON TANTO AMORE, PER VOI…

VI VOGLIO TANTO BENE,

IL VOSTRO AMICO LUPETTO.

lupetto

Categorie: accoglienza, Classe prima | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Prove invalsi di matematica

I commenti dei “cervelloni” della quinta c

Senza nome_1

Categorie: News | Tag: , | 2 commenti

Cosa pensiamo delle prove INVALSI

Queste le nostre osservazioni fresche fresche al termine della prova di Italiano

PROVE INVALSI ITALIANO_1

Categorie: News | Tag: | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

Esposizione Artistica

Arte e immagine di A scuola con noi

La nostra Storia

Materiali di studio

Lim e dintorni

un blog sull'uso delle lavagne multimediali

Parole in gioco

giocar con la poesia

Maestra Elisa

Appuntiamoci cio' che c'e' di buono...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: